Arte Toscana del '900 e tradizione labronica

Cari Amici,

con l’avvicinarsi del nuovo anno,  la Galleria Le Stanze intende riprendere il discorso iniziato nel 2017 con Danteingalleria, la cui terza stagione si è dovuta interrompere nel gennaio scorso.

Sappiamo il perché di quella interruzione: l’effetto Covid ha pesato, e pesa ancora,  su ciò che di più caro abbiamo tra i vari beni: mi riferisco al contatto con gli altri. La realtà si è come ribaltata e l’incontro con gli altri, che era il bene, si è trasformato in qualcosa da evitare costringendoci all’isolamento. Per molti, tutto ciò si presenta come una sofferenza, psicologica e non,  i cui effetti negativi rischiano di aumentare in relazione non solo alla sua durata, ma anche per l’incertezza della sua conclusione.

Anche solo per il fatto di poterne parlare,  la nostra è sicuramente una condizione privilegiata, soprattutto rispetto a coloro che si trovano ancora nei luoghi di cura. Ma se ripenso alle affollate riunioni di Danteingalleria, mi manca Dante e… mi mancate voi! L’arte tutta è fatta per un pubblico, per gli altri, per essere condivisa. E, in attesa di tempi migliori, in cui tutti speriamo e crediamo,  non resta che fare di necessità virtù: usare i mezzi che abbiamo per tenerci in contatto.

Da tutto questo è partito il mio tentativo di raggiungervi con un video sul XXXIII Canto del Paradiso. Perché proprio questo Canto?  Perché con il XXXIII si perviene al fine ultimo di tutta l’opera, il raggiungimento dell’ultima salute,  ciò che ridà un senso, dopo la sofferenza e lo smarrimento, alla vita di Dante e, con lui, alla vita di tutti noi. Ma, dopo aver contato sulla guida di Virgilio prima e di Beatrice dopo,  Dante necessita ora di un aiuto speciale per salvarsi, quello della Madonna. Il canto si apre infatti con l’invocazione di S. Bernardo alla Vergine Maria, personaggio che rappresenta un riferimento, una luce a cui ci si può affidare per uscire dalle avversità, un faro che conduce ad un porto sicuro capace di restituire la speranza.

Continuiamo, allora, a leggere insieme Dante augurandoci che il 2021 ci regali, tra le altre cose, più entusiasmo ed energia per preparare altri incontri in video e, speriamo presto, anche in presenza!

Buon Natale a tutti!

Giacomo Romano

Galleria Le Stanze – Livorno

Ultimo evento

Livorno Ammare

11 luglio 2020 17h30

Presentazione della mostra “Livorno Ammare” con opere del pittore Massimo Lomi, di artisti labronici e con il testo in catalogo di Giorgio Mandalis

[Catalogo]

Evento passato

Danteingalleria S03

21 marzo 2020 17h30

Siamo giunti alla terza stagione di Danteingalleria – Canti sparsi e,come ben sanno coloro che ci hanno seguito, ogni Canto rappresenta una stazione nel viaggio del pellegrino Dante, un riquadro del grande affresco che è la Divina Commedia…

[Leggi di +]

Evento passato

Dialogo Aperto 2019

Inaugurazione
Sabato 13 Aprile
Ore 17:30

[Leggi di +]

Chi siamo

Benvenuti nel nostro sito

La Galleria d’Arte Le Stanze, nasce per volontà di alcuni giovani appassionati d’arte: Anna Pieri, Guendalina e Giorgio Romano, mossi a continuare la tradizione dell’arte labronica e del novecento italiano, e coadiuvati in questa nuova attività dalla pluriennale esperienza in campo artistico di Giacomo Romano…

[Leggi di +]

Servizi

Stime, perizie, compravendita

Il nostro lavoro si basa sulla ricerca delle opere. Eseguiamo perizie e stime per intere collezioni o singoli pezzi. Visioniamo le vostre opere anche a domicilio…

[Leggi di +]