Lando Landozzi

Opere

Lando Landozzi La pesca magra, olio su masonite cm. 80x100

Lando Landozzi La danza delle streghe, olio su masonite, cm. 109x120.

Lando Landozzi Valentino, olio su tavola, cm. 100x120.

Biografia

Landozzi Lando (Pisa 1887- Livorno 1959). Pisano solo di nascita, Landozzi è un pittore che pur essendo tra i fondatori del Gruppo Labronico nel 1920 esula dalla pittura tradizionale livornese. E’ un pittore caricaturale che rappresenta le miserie di un popolo in situazioni tragi-comiche, soprattutto dopo la seconda Guerra Mondiale. Fa vedere la parte di Livorno più vera, senza nascondere niente, le baruffe, le elemosine, i quartieri popolari come La Venezia, la zona del mercato, dove ogni giorno c’era la lotta per la sopravvivenza, la fatica dei corpi, i volti ritratti di personaggi al tempo conosciuti in città, sono quasi deformi proprio per esaltarne le miserie umane alle quali erano sottoposti. Famoso anche per i ritratti-caricature dei colleghi pittori, era direttore artistico della rivista umoristica -Il Beffardo- . Non particolarmente attratto dai premi di pittura, partecipa a molte esposizioni già a partire dal 1929.